Auto Ibride

La Hyundai Ioniq è davvero l’ibrida che consuma meno?

Hyundai IONIQ Hybrid : ottimi consumi, ottime prestazioni, prezzo interessante…E un sistema ibrido diverso. Conosciamola insieme.

Aggiornato a settembre 2020

Fino a qualche anno fa l’ibrido era Toyota, punto.

Visto il successo di queste auto, ottenuto grazie a ottimi consumi e basse emissioni, sempre più case costruttrici si stanno avvicinando alla tecnologia hybrid, proponendo le proprie soluzioni.

Una delle prime ad accettare la sfida è stata Hyundai nel 2016 con l’ottima IONIQ Hybrid.

Al di là dei dettagli, le differenze della piattaforma koreana rispetto alla giapponese sono principalmente due: il cambio robotizzato a 6 marce doppia frizione e la batteria al litio.

Se è vero che il cambio Hyundai è meno efficiente del e-cvt Toyota a variazione continua, dall’altra parte la batteria al litio koreana è più “generosa” di quella al nichel giapponese, consentendo di sfruttare di più la trazione elettrica.

Hyundai IONIQ in versione ibrida: prestazioni e prezzi di listino

La Hyundai IONIQ offre due modalità di guida: Eco e Sport. La prima predilige la guida attenta ai consumi e alle emissioni, la seconda permette alla ibrida coreana di sfruttare appieno i 141 CV che i due motori, termico ed elettrico, hanno a disposizione per avere delle prestazioni niente male, sia in accelerazione che in ripresa.

I prezzi partono da 29.550 € per la versione TECH, molto ben accessoriata, include infatti tutti i sistemi multimediali, di sicurezza e di assistenza alla guida. Il prezzo include la garanzia di 5 anni a chilometraggio illimitato Hyundai e la garanzia delle batterie di 8 anni o 200.000 km.

Se vuoi risparmiare, puoi acquistare la tua nuova Hyundai IONIQ Hybrid in gruppo con Ecoverso. In questo caso potrai usufruire dello sconto di circa 1000€ riservato ai nostri gruppi d’acquisto, oltre ovviamente agli sconti concessionario e agli eventuali ecoincentivi, che incrementeranno ulteriormente il risparmio. Lo stesso vale anche per la Hyundai IONIQ Plug-in Hybrid e la versione elettrica, anche loro disponibili per l’acquisto con Ecoverso.

Quanto consuma davvero la Hyundai IONIQ Hybrid?

Te lo diciamo sinceramente, ci ha stupito.

Dai risultati delle ultime Ecoverso R-Ace, durante le quali le auto ibride vengono portate al massimo delle proprie capacità di consumo, la Hyundai IONIQ sembra vincere (anche se di pochissimo!) sulla Toyota Prius, icona storica dell’auto ibrida. Il pilota vincitore è riuscito ad ottenere una media consumo di 46 km/lt!

Ma qual è l’esperienza e il consumo di chi guida la IONIQ tutti i giorni?

Scrivicelo nei commenti.

  • Condividi l'articolo:
100 Commenti
Aggiungi un commento
Avatar for Giampaolo M.
Giampaolo M.

Ho acquistato una IONIQ plug-in ad agosto 2018 con l’allora GAI. Macchina ottima. Batteria 12V è un problema, ci vuole un po’ di accortezza, si ricarica subito alla partenza.
Dopo 47000 km consumo totale 1lt / 100km, favorito dagli spostamenti giornalieri sotto i 55km che mi permettevano di usarla solo in elettrico d’estate, in inverno comunque il motore termico è necessario per il riscaldamento.
In autostrada gestendo la carica, consumi tra 25 e 33 km/lt (in base alla distanza).
Cerco di avere il piede leggero in condizioni normali, al bisogno però i due motori forniscono una accelerazione di tutto rispetto.
Posso consigliare a chi si approccia al mondo dell’ibrido il corso che anch’io ho fatto subito in autunno 2018: a me ha aiutato parecchio! Venivo da auto benzina e metano e… cambio manuale.

Rispondi
11 maggio 2021 - 20:30
Avatar for Catia M.
Catia M.

Ciao a tutti i soci GAI e soprattutto un saluto ed un grande ringraziamento aLuca e Gianalfredo per il lavoro che svolgono con passione ed efficienza. Grazie a GAI la scorsa settimana abbiamo ritirato la nostra Ioniq Plug In Hybrid My20, con la convenzione del marzo scorso. Fantastica. Ci riserviamo di provarla per qualche mese, prima di tirare le somme. Per ora, ad ogni modo, possiamo dire che è decisamente performante, ultraaccessoriata, ecologica..
Saluti e a presto.

Rispondi
4 giugno 2020 - 21:28
Avatar for ecomobilityidea
ecomobilityidea

Salve a tutti,
a ottobre 2018 ho avuto la mia Ioniq plug-in ModelYer2019

Essendo un “cultore” dei consumi, circa ogni mese ho scritto un articolo
Sul mio blog EcomobilityIdea.wordpress.com trovate i dettagli
come questo articolo
https://ecomobilityidea.wordpress.com/2019/08/03/9-mesi-di-ioniq-plug-in-quando-il-sole-sorge-alle-524-si-va-a-85km-l/

Rispondi
15 gennaio 2020 - 19:30
Avatar for giovanni51
giovanni51

Buongiorno Marco, mi piacerebbe poter fare entrambi i corsi di guida organizzati dal gruppo GAI, appena avrò modo di consultarli mi iscriverò, A presto, Giovanni

Rispondi
12 dicembre 2019 - 8:55
Avatar for Giovanni
Giovanni

Buongiorno a tutti, Vi scrivo perchè da una settimana sono possessore di una Hyundai Kona Hybrid 2019 e mi piace moltissimo, ma sono deluso dai consumi, in città a Milano, fa di media 13 e non di più, forse perchè ha solo 200 km oppure la guido come le altre, sta di fatto che la lancetta è sempre nella zona verde (ECO). Potreste darmi una spiegazione? Grazie!

Rispondi
9 dicembre 2019 - 16:36
Avatar for Claudio Mele
Claudio Mele

Ciao Giovanni, una mia amica ha appena preso un’Auris d’occasione; mi ha telefonato molto delusa perchè sul suo percorso abituale, extraurbano di 15 Km aveva una media di oltre 6 l/100km, tenendo sempre la lancetta sulla zona Eco. Allora abbiamo fatto insieme lo stesso percorso però guidando io: le ho dimostrato che, al di la di tutte le malizie che ti insegnano ai corsi, guidando normalmente, senza nessuna particolare attenzione, la sua macchina ha realizzato un consumo di 4,2 l/100Km. Se poi farà i corsi (raccomandatissimi) i suoi consumi scenderanno ulteriormente aumentando il piacere di guida.

Rispondi
12 dicembre 2019 - 16:31
Avatar for Filippo
Filippo

Ciao Giovanni, come consigliato da Marco, se puoi fai il corso base di guida ibrida del GAI, ti aprirà un mondo nuovo. Inoltre per i tuoi consumi bisognerebbe analizzare meglio i tuoi tragitti, se sono piuttosto brevi 7/10 km, in questo periodo con il riscaldamento acceso ci possono stare, considerando l’auto nuova si deve ancora slegare. Verifica anche la pressione degli pneumatici, incide tanto, se puoi mantienili sopra i 2,5 bar.

Rispondi
11 dicembre 2019 - 11:49
Avatar for Marco
Marco

Sono appena uscite le date dei prossimi corsi di guida ibrida… Io li ho fatti entrambi e te li consiglio caldamente… Sia per i consumi, sia per la giornata veramente piacevole!!!

Rispondi
10 dicembre 2019 - 18:57
Avatar for Stefano
Stefano

Ciao è possibile acquistare anche il nuovo Rav4 ibrido? Grazie

Rispondi
29 ottobre 2015 - 15:00
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao, sarà oggetto dei prossimi Gruppi, ma dovete convincerci che vi serve perché abitate in zone impervie o per necessità di lavoro…

29 ottobre 2015 - 15:26
Avatar for Stefano
Stefano

Andare a funghi e castagne può essere considerato un lavoro? 😉

29 ottobre 2015 - 16:12
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Ciao Stefano 🙂
Le domande sono due:
1 hai sterrati di montagna da percorrere?
2 hai barche/roulotte da trainare?
Se la risposta è no, sicuro di aver bisogno di un suv?

29 ottobre 2015 - 20:28
Avatar for mario
mario

Sono daccordo con Gianalfredo. Anch’io stò consumando più della metà rispetto alla mia precedente 207,1600,b,autom. Come vettura è completa,di tutto. Il consumo effettivo è 20,km,c. Percorso misto.
Ma!!!! Rispetto il consumo dichiarato dalla casa.Ce ne passa.Cioè 33Km.l.in
città e 28,Km,l,fuori. Su questo stiamo proprio fuori….Mario

Rispondi
29 giugno 2013 - 18:54
Avatar for Fabry-62
Fabry-62

Beato te a me fa tra i 16 e i 17 km con 1 litro.

8 dicembre 2014 - 10:58
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Fabrizio, con la Yaris si fanno almeno 4 lt per 100 km senza grossi sforzi… Vuoi unirti al gruppo del corso di guida ibrida? ;D

9 dicembre 2014 - 7:36
Avatar for Cristiano R.
Cristiano R.

Salve. Ho acquistato tramite GAI una my2017 Full Hybrid Style: a parte lo sconto di più di €1000,00 ottenuto l’auto si è rivelata al di sopra delle aspettative ovvero quando si dice “non me lo aspettavo”.
Comfort buono anche per i lunghi viaggi, assemblaggi che a distanza di 3 anni (43.000 Km) risultano privi di sbavature e rumori, cambio sempre liscio e rapido nelle progressioni e, infine, i consumi. Ottimi (https://www.spritmonitor.de/en/detail/862503.html). Ciclo invernale sono sui 21Km/l mentre l’estate anche i 28-30Km/l. E se uno volesse un po di brio? Mettere in Sport e sentire tutta la coppia immediata dell’elettrico: peccato per le versioni precedenti alla my2018 non ci siano le palette al volante… 😎

Rispondi
5 dicembre 2019 - 17:42
Avatar for Roberto
Roberto

Ciao
Ioniq acquistata nel dicembre 2018, ad oggi 32500 km prevalenza su statali, i consumi oscillano dai 20 km/lt in inverno con gomme da neve, ai 26 dei mesi estivi.

Rispondi
4 dicembre 2019 - 17:50
Avatar for Danilo Selvaggi
Danilo Selvaggi

I consumi della mia ioniq hybrid, calcolando una media tra città e autostrada, sono paragonabili a quello di una utilitaria diesel di iverno (intorno ai 20km/l mentre scendono a 24km/l d’estate. Il meglio lo da su strade extraurbane a 90km/h con medie che possono superare i 30km/l!

Rispondi
4 dicembre 2019 - 10:42
Avatar for Filippo
Filippo

Per me la Ioniq è la seconda ibrida, prima avevo una Auris. La differenza del cambio si fa sentire in condizioni di richiesta di potenza (sorpassi, e salite importanti). La gestione della batteria è decisamente diversa si apprezza la sua generosità data dalla maggiore capienza, a volte sembra di avere una elettrica. Dopo un anno di utilizzo non posso che essere contento di questa auto acquistata con il GAI risparmiando più di 1000 Euro.

Rispondi
4 dicembre 2019 - 8:49
Avatar for gian
gian

Ho anch’io una ioniq 2017, non capisco cosa intendiate per cambio meno efficiente rispetto ad una prius o Honda crv…avendole guidate tutte, posso garantirvi che la guida che si ha sulla ioniq è molto più piacevole rispetto alle altre…poi non parlate mai di potenza e di accelerazione…la ioniq ha un’accelerazione (e potenza) esagerata rispetto alle Honda o Toyota…l’unica pecca che riscontro sulla ioniq è che la batteria 12v (non quelle del sistema ibrido) è troppo piccola, e se uno lascia una luce interna accesa per 1h , o peggio ascolta la radio a macchina spenta, la batteria si scarica in 10 minuti, lasciandoti a piedi (capitato 2 volte)…la mia Ioniq ha 65000km, al momento nessun problema.

Rispondi
4 dicembre 2019 - 7:13
Avatar for gian
gian

Unico difetto riscontrato sulla ioniq, batteria 12v da 45AH, se viene lasciata accesa una luce interna 30 minuti oppure l’autoradio accesa 10 minuti la batterie 12v si scarica lasciandovi a piedi (già capitato 6 volte) in 2 anni…sto optando per montarne una con più capacità…purtroppo nel baule lo spazio della batteria 12v è molto piccolo, per cui conto di trovarne una da 65ah, con dimensioni simili alla precedente. (Purtroppo anche chiamando Hyundai Italia) dopo 2 anni la batteria 12v risulta fuori garanzia…quindi i famosi 5 anni di garanzia, non sono reali…PS appena acquistata dopo 3 giorni, ero già rimasto a piedi…la concessionaria me l’ha sempre ricaricata (purtroppo) senza capire che il problema era proprio dovuto a questa micro batteria 12v.

Rispondi
7 dicembre 2019 - 13:37
Avatar for Matteo
Matteo

Ciao. Ho una Ioniq Hybrid my2017. Se pure il cambio è “meno efficiente” (sarebbero gradite spiegazioni maggiori), tuttavia non ha alla guida l’effetto elastico del sistema Toyota, e questo rende il passaggio all’ibrido molto naturale e facile.
Il discorso sulla resa delle batterie credo invece che debba essere giudicato sul lungo periodo, come suggeriscono le particolari garanzie applicate al componente: quindi è ancora presto e vedremo.
Saluti a tutti e grazie.

Rispondi
4 dicembre 2019 - 0:08
Avatar for Fabio
Fabio

Ho aderito al gruppo e ho visto che sono state ottenute offerte anche per la Ioniq MY19.

Prima di decidere se prendere il modello attuale o il MY19, lievemente più caro, mi piacerebbe comprendere quali sono le differenze. In rete, però, non si trova granché sul MY19. E tantomeno si trovano delle comparazioni.

Sapete indirizzarmi su cosa consultare?

Rispondi
17 luglio 2018 - 15:46
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Fabio. Sul sito Hyundai sono online le MY19…

Rispondi
17 luglio 2018 - 21:25
Avatar for Fabio
Fabio

Ti ringrazio. Alla fine, nonostante sul sito Hyundai non si vedano chiaramente le differenze, l’ho presa MY19.

20 settembre 2018 - 14:03
Avatar for Francesco
Francesco

Salve a tutti, sono contento di aver trovato un gruppo di persone attente alle nuove proposte in termini di abbattimento di inquinamento, vorrei acquistare una Hyundai Plug-In ; come devo fare?
Vi ringrazio, anticipatamente, per le informazioni che vorrete inviarmi e spero che il gruppo diventi sempre più numeroso.
Francesco.

Rispondi
6 luglio 2018 - 19:32
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Francesco. Devi registrarti al Gruppo Hyundai dalla nostra home page seguendo il banner “auto ibride plug-in” e poi seguire le istruzioni che riceverai via mail. Grazie a te.

Rispondi
6 luglio 2018 - 22:54
Avatar for domenico lamantea
domenico lamantea

Guido una Kia Optima plug in Hybrid (205 cavalli) da 6 mesi. Ricarico 9 kw ogni notte e 4/5 kw nel pomeriggio da casa (prossimamente da energia prodotta dai miei panelli solari) e, facendo circa 80 km al giorno, , ho medie di non meno di 2,2 litri per 100 km, guidando fino a 13o/ 140 km/h in elettrico, nel silenzio assoluto….da non crederci se no lo facessi con regolarità da 6 mesi, e col piede tutt’altro che felpato….

Rispondi
24 aprile 2018 - 20:19
Avatar for Andrea
Andrea

Ciao e complimenti, mi sono iscritto al gruppo di acquisto un pò titubante, ma vediamo dove arriviamo…
Da anni guido metano e faccio 22300 Km annui di media urbano extraurbano con ala mia Touran intorno a Modena (i due cicli abbastanza euquilibrati fra loro).
Oggi per fare 20 Km spendo meno di 1€: nonostante le prestazioni dei vostri campioni ed i corsi, quello che mi dicono i concessionari è che i clienti più bravi fanno fare alla Ioniq 24-26 Km /l quando la usano bene; per me significherebbe aumentare i costi di 500/600€ all’anno per il carburante e oltre all’acquisto già impegnativo diciamo che non aiutano a farmi prendere la decisione, nonostante l’auto provata, ci abbiamo impressionato.

Domandone: c’è qualcuno che ha frequentato il corso e mi può riportare le medie di Km/l raggiunte?

Altrimenti torno tristemente a considerare i pochi modelli a metano sul mercato con l’amaro in bocca.
Inquinare meno sarebbe bello, guidare in silenzio e col cambio automatico pure, ma economicamente, la “papera deve pur galleggiare” 😀
grazie in anrticipo

Rispondi
23 aprile 2018 - 11:12
Avatar for Paolo
Paolo

Caro Andrea, il metano rappresenta una scelta indiscutibile dal punto di vista economico, un po’ meno da quello ecologico, visto che si tratta di un gas serra. Ma io non sono un ambientalista “estremista”, quindi voglio solo riportarti la mia esperienza: da quando ho la Ioniq, non mi tiro mai indietro se devo affrontare un viaggio, e per la prima volta ho desiderato e programmato un lungo giro in Europa “on the road” per il prossimo mese di agosto! Prima, pur avendo avuto due Alfa Romeo e addirittura una Jaguar (quest’ultima usata!), cercavo di evitare le lunghe percorrenze in auto e preferivo sempre viaggiare in treno. Questo, secondo me, la dice lunga sulla qualità del viaggio e il piacere di guida di un’auto ibrida! Pensa che sono contento perfino quando vado a prendere mia suocera a 250 Km di distanza, pur di farmi un bel viaggetto sulla Ioniq!

Rispondi
26 giugno 2018 - 18:00
Avatar for Giuseppe
Giuseppe

Il corso non l’ho frequentato, ma leggendo le percorrenze degli altri possessori sono quelle, diciamo fino a 30KM/L. Dipende anche dalla stagione, con il caldo si fanno percorrenze migliori mentre col freddo, peggiori.
Il metano costa meno, ma con l’ibrido hai la libertà di poterti fermare a qualsiasi distributore, e non hai limitazioni sui parcheggi come credo tu possa avere con le auto a gas.
C’è da dire che ci sono persone che hanno montato l’impianto GPL nelle loro auto ibride, ma a quanto ne so non ne esistono di compatibili con la Ioniq (che è ad iniezione diretta) ma solo con le Toyota (iniezione indiretta) e sono comunque impianti “pionieristici”, nel senso che la tecnologia non è così consolidata come per le auto a benzina “normali”. Non ne so molto però, e potrei aver detto castronerie!

Rispondi
25 aprile 2018 - 19:01
Avatar for Roberto
Roberto

Io ho usato questa auto in vacanza in Scozia, per quasi due settimane, ho fatto quasi 3.000 km, consume medio 23.8 km./litro

2 ottobre 2018 - 15:38
Avatar for Andrea
Andrea

Grazie Giuseppe per la risposta. Per quanto mi riguarda sono orientato ad un’auto nuova che oer qualche anno mi faccia dormire sonni tranquilli sotto garanzia e quindi escludo di aggiungere impianti di qualsiasi tipo.
Devo precisare che auto a metano ad alimentazione non prevalente tipo Skoda Octavia hanno serbatoi benzina da 40 litri che ti permettono di girare sereno anche se finisce il metano (e con consumi dignitosi sui 17/18 Km/l).
Tirata una riga, per me non vale ancora la pena di fare il passaggio all’ibrido. Prossima auto e magari prossima casa con pannelli fotovoltaici (x plugin), ci penso seriamente

2 maggio 2018 - 14:35
Avatar for Giuseppe
Giuseppe
29 aprile 2018 - 13:27
Avatar for Paolo
Paolo

Quando mostro la mia Ioniq ad amici e parenti, mi chiedono se il motore elettrico vada fino a 50 Km/h (…?????…). Questo è un malinteso che si creò in occasione della pubblicità delle prime Toyota Prius, nelle quali era scritto, sui manifesti come sui lunotti delle stesse vetture, “elettrica fino a 50 Km/h!” (con tanto di esclamazione). Questo faceva pensare che a 50 Km/h il motore elettrico uscisse di scena, e l’auto diventasse una comunissima vettura a benzina. NON E’ COSI’. Se così fosse le ibride servirebbero solo ai tassisti (che infatti ne hanno molte). Bisogna divulgare, invece, la verità sull’ibrido, e cioè prima di tutto che anche nelle vecchie ibride il motore elettrico non esce affatto di scena dopo i 50 all’ora, ma semmai smette di lavorare autonomamente, continuando però a funzionare in sinergia col termico.
Per Ioniq è comunque diverso (ma anche per le ultime Toyota): proprio contro i luoghi comuni, con Ioniq non è sempre facile partire in elettrico (salvo quando la batteria è ben carica), ma a velocità costante ci si trova a viaggiare col solo motore elettrico tranquillamente oltre i 100 Km/h!
Se posso permettermi vorrei schematizzare la logica del sistema ibrido Hyundai in questo modo: premendo l’acceleratore oltre un paio di cm si attivano entrambi i motori, a qualsiasi velocità; quando invece siamo a “filo di gas” si attiva un solo motore, che sarà il termico quando la carica della batteria è insufficiente per la velocità a cui stiamo viaggiando, o sarà l’elettrico quando la carica è sufficiente per tenere quella velocità. Pertanto sarà di sicuro più facile andare in elettrico a velocità basse, che richiedono poca carica, ma quando la carica sarà piuttosto alta percorreremo anche qualche Km a 110-115 Km/h in puro elettrico. E per brevi tratti si va in elettrico anche a 130 di tachimetro! Altro che “elettrica fino a 50 km/h!”
P.S.: il “glide” (per chi lo conosce) nelle Ioniq non esiste.

Rispondi
29 novembre 2017 - 18:33
Avatar for Manuel Filini
Manuel Filini

Ciao Paolo, ho avuto la possibilità di guidare la Ioniq e di testare la tecnica del pulse & glide e …. si può fare con ottimi risultati! Ai corsi di guida mostriamo la tecnica anche ai possessori di Ioniq e Niro 😉

Rispondi
6 giugno 2018 - 16:20
Avatar for Paolo
Paolo

Ciao Manuel, io ho partecipato al corso di Fiuggi di marzo 2017, ed ero probabilmente il Vs. primo allievo con la Ioniq (e se ricordo bene fosti proprio tu il mio istruttore)! Sul “pulse” ovviamente non ho nessun problema, ma il vero “glide”, ossia l’interruzione dei flussi, il “folle virtuale”, non riesco mai a visualizzarlo sul monitor, il quale, sollevando gradualmente l’acceleratore, passa improvvisamente a indicare “carica”, quindi segnala che siamo in rilascio, anche qualora si riesca a posizionare l’econometro esattamente in equilibrio tra “eco” e “charge” (che nella Ioniq corrisponde a tutte le tacche spente, sia celesti che verdi). Io penso che ciò sia dovuto alla trasmissione a 6 rapporti della Ioniq, diversa dall’ecvt Toyota. Comunque, se a te riesce di interrompere i flussi anche sul monitor della Ioniq, ti pregherei di farmelo sapere. Grazie!

26 giugno 2018 - 17:35
Avatar for Massimiliano
Massimiliano

Buongiorno a breve dovrei spendere dei soldi in interventi di manutenzione della mia auto turbodiesel e non so se ne vale la pena o sarebbe meglio metterli in una auto nuova , ibrida perchè mi intriga parecchio, magari come anticipo. Tra le ibride la linea della ioniq mi piace molto, ma ieri nel concessionario di Prato mi hanno detto che se anche la ordinassi subito la riceverei ad Aprile 2018, possibile ?
Tra l’altro il problema è ancora più grande sul modello in promozione ( Classic ) a 21.900 con permuta che è poi quello che mi interessa.
E’ un problema di questo concessionario oppure è in tutta Italia?

Rispondi
25 ottobre 2017 - 13:47
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Buongiorno Massimiliano, ci risulta che i due allestimenti più alti sono in stock dai concessionari, la Classic ha tempi di consegna più lunghi. Dato l’apporto degli sconti GAI consigliamo di puntare almeno alla versione intermedia. Ti suggeriamo di proseguire con il Gruppo in corso. A presto, un saluto.

Rispondi
26 ottobre 2017 - 7:16
Avatar for Marco
Marco

Ciao, mi sono iscritto al gruppo Hyunday Ibrida Plug-In perchè il mio sogno sarebbe quello di acquistare una Plug-In (così da viaggiare in elettrico nelle mie giornate standard con spostamenti casa-lavoro-palestra) e la Ioniq è una delle plug-in con prezzi più bassi, oltre ad essere carina. Se, nonostante gli sconti, dovesse essere fuori dal mio budget, ripiegherei su una Ibrida non plug-in, tendenzialmente la Toyota Yaris. Volevo sapere, se in un secondo tempo avessi necessità di cambiare rotta e dirigermi su una Ibrida non plug-in, potrei togliermi da un gruppo per inserirmi in un altro ? Se si, se e quando sarà il momento vi chiederò istruzioni. Ciao, Marco

Rispondi
12 ottobre 2017 - 19:08
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Marco. Si, potrai farlo.

Rispondi
13 ottobre 2017 - 6:32
Avatar for gianluca
gianluca

Finalmente posso scrivere la mia prima recensione su hyundai ioniq avendone acquistata una a marzo 2017: Spaziosa quanto una sw (io avevo una Opel Astra 1.7 sw cdti), il bagagliaio è profondo e largo, ma la mia scelta è dovuta a vari fattori: spazio interno abitacolo, io sono alto 1,87m e volevo una macchina comoda, senza sbattere la gamba destra ad ogni curva contro il tunnel centrale, volevo una macchina che potesse stare in garage, volevo una macchina confortevole e piacevole da guidare, silenziosa e che rispettasse l’ambiente, ma anche sicura, dato che ho 2 figli. Ioniq è la macchina perfetta, è tecnologicamente parlando la migliore, se guardiamo anche il prezzo. Il cambio offre 3 stili di guida, non 2 come pensavo, ovvero automatico robotizzato a 6 marce economico, sportivo sequenziale, in giù scali in su aumenti la marcia, e sportivo automatico (accelerazione potente e adattiva, ovvero la cambiata varia a seconda di come acceleri, se premi tutto a fondo le marce vengono tirate fino a circa 7000 giri, ma se acceleri più piano il cambio si adatta in funzione della pressione sul pedale). Impianto Audio Infinity ad altissima qualità, (ero un dj fidatevi) con subwoofer nel bagagliaio (con plus pack) oppure sulla versione style è di serie. Il monitor centrale touch-screen è comodissimo e non ti distrae mentre guidi, in ogni caso i comandi al volante hanno tutte le funzioni più importanti, e non ci si prende contro inavvertitamente perché lo sterzo è piacevolissimo. Quanto faccio con un litro ? Classica domanda a cui rispondo con la mia esperienza reale 21 km / L, guidando al 60% in economico e 40% sportivo, ovviamente fai di più 24km/L reali se guidi più spesso in economico, ma ogni tanto è bello sentire la spinta della guida sportiva. La guida , il silenzio (enjoy the silence, citando una nota canzone), il confort sono favolosi , la macchina è molto stabile e le sospensioni sono di ottima qualità. Per non parlare del fatto che la linea è stupenda , le persone si girano e mi guardano arrivare, neanche fissi un Vip… se avete domande vi risponderò, la versione che vi consiglio è Hyundai Ionic Comfort plus pack , ne vale davvero la pena, soprattutto per gli specchi elettrici richiudibili, se avete un garage o se guidate su strade strette li apprezzerete molto.

Rispondi
13 giugno 2017 - 8:34
Avatar for Massimo
Massimo

Ciao Gianluca , sono interessato alla Hyundai Ioniq ,e ho scoperto l’esistenza di questa auto grazie alla tua recensione che sembra più una poesia, volevo chiederti ho una bimba piccola e un altra in arrivò , mi confermi che e’ L’auto giusta per spazio e confort avendo due mocciosi con quello che ne consegue ?
Un ultima cosa io abito in collina sui 300 metri sul l.del mare ,quindi un po’ di salita la faccio,posso avere problemi per questo?
Ti ringrazio anticipatamente se potrai rispondere ai mie quesiti.
Ciao

Rispondi
3 marzo 2018 - 2:36
Avatar for gianluca
gianluca

Ciao Massimo, scusa il ritardo…
Rispondo subito:

Alla prima domanda , lo spazio…
Fidati dentro si sta comodi in 5, in 4 ancora meglio, i miei 2 figli la apprezzano anche per il bracciolo centrale posteriore largo … e multiuso…porta 2 bottiglie, ci appoggiano le braccia senza litigare e ci si addormentano appoggiandosi la testa, consiglio loro però in più un cuscino…

La ioniq ha in sacco di porta bevande 1 per portiera anche in quelle posteriori quindi 4 , inoltre 2 vicino al “cambio” (e dato che il cambio non lo usi spesso in quanto automatico puoi usarli assieme), 2 nel bracciolo reclinabile posteriore, se hai figli piccoli li apprezzerai molto, biberon, ecc…

Però il mio consiglio è di andare in concessionaria con moglie e figli (come ho fatto io)…provare x credere…

Il baule è profondo, largo e lungo…ci sta tranquillamente tutto x 4 persone, compresi i passeggini.

Seconda:
Anche io abito a 300 mt in collina ed ho una casa in montagna a 850 metri, nessun problema con la mia ioniq…la macchina si comporta benissimo (ricorda che ha tanti cv sotto il cofano, e non è pesante come le station wagon, non ha MAI problemi in salita) sia in montagna che in collina… in montagna ciò che consumi a salire lo recuperi ampiamente a scendere e con la conseguenza che la media dei km al litro si alza…anziché abbassarsi..e questo te lo garantisco dato che in 1 anno ho percorso 28000 km…

A proposito qualcuno dice che la visibilità posteriore è pessima….beh io di solito quando guidi guardo avanti, in retromarcia c’è la telecamera che da una visione completa, inoltre gli indicatori di direzione su retromarcia, inoltre i cicalino che ti avvisano sempre su retromarcia, inoltre hai i sensori di parcheggio con tanto di avviso aggiuntivo visivo laterale….

diciamo che se riesci a sbattere in retromarcia hai problemi di udito e alla vista… 🙂 , è più difficile parcheggiare una bicicletta, che la Ioniq…

29 marzo 2018 - 21:38
Avatar for gianluca
gianluca

Scusate per alcuni errori grammaticali…come sempre il mio telefono si fa gli affari suoi…

29 marzo 2018 - 21:44
Avatar for luca
luca

ciao Gianluca. Io sono possessore di una Seat Leon idi DSG da ben 11 anni. Come te vorrei passare ad un ibrida e più’ in particolare alla Ioniq. Mi sono informato già’ con video recensioni e quant altro. Ma avere il parere di una persona come te che già’ la possiede e’ tutta altra cosa. Vorrei cortesemente chiederti..Sei soddisfatto in tutto? cosa ti piace di più’ e cosa di meno della Ioniq? Da quanto ho letto tu hai preso la versione Comfort Plus Pack. Posso chiederti se avendo, immagino, dato dentro la tua diesel ti hanno fatto un prezzo migliore? quanto reali sono questi incentivi della casa? Si riesce ad avere un buon prezzo? Scusa se ti ho fatto un po’ di domande, ma almeno andrò’ in concessionaria con più’ informazioni possibili. Ti ringrazio
luca

Rispondi
10 novembre 2017 - 17:48
Avatar for gianluca
gianluca

Scusa per il ritardo nella risposta….
Parto subito con energia…
Cosa mi piace di più della ioniq versione Comfort plus pack … i fattori sono tanti : la macchina è tecnologica come me…non ci dormo assieme per non divorziare…ma anche io sono stato tentato…la prima sera … veniamo a noi.. cosa mi piace:
1 lo spazio interno all’ abitacolo ( sono 1,87 e ci sto da Dio)…a differenza di cross over ibridi di altre marche ingombranti fuori e stretti dentro, non parliamo nemmeno di auto più costose tedesche, la ioniq è imbattibile in comfort, stabilità, accelerazione, i cavalli si sentono alla grande !!!
2 il comfort, e lo stile, internamente sembra uno space shuttle, tutti i comandi sono al loro posto e funzionano bene, le plastiche sono perfette, altro che le recensioni di alcune riviste che dicevano “di scarsa qualità”.
3 Esteticamente è bellissima, e poi si illumina di notte se ti avvicini…le maniglie anteriori sono dotate di led, così come sotto gli specchietti retrovisori, ci sono i led antipozzanghera…basta avvicinarsi di 1 metro alla ioniq, di sera.
4 ma forse avrei dovuto metterlo come primo punto, il cambio automatico di serie, coooomodissimo. Le partenze da fermo sono morbide, se non ci pesti, brucianti, se ci pesti, la ioniq accelera velocemente, anche dai 100km in su, ricordiamo che il cambio è a doppia frizione, non come gli scooter, di altre marche giapponesi.
5 la telecamera di retromarcia intelligente, ovvero ti fa capire dove vai sterzanti il volante , oltre che dove andresti se non materassi…lo dico perché nelle marche italiane questa funzione manca…
6 l’impianto stereo Infinity , oltre 31 su 45 punti di volume massimo, sembra una discoteca.
7 il bagagliaio spazioso e comodo, io avevo una Opel Astra del 2006, non noto alcuna differenza di carico, il baule della ioniq è spazioso quanto le sw, diciamolo chiaramente.
8 i consumi ridotti ( questo andrebbe come secondo punto)
9 il fatto che a Bologna (anche se sono di Modena) io possa girare nel centro storico e parcheggiare sulle strisce blu gratis ,così come in quasi tutte le città italiane moderne, eccetto Modena , dove gratis si entra solo in bicicletta, ahimè, o in Ferrari.
10 il rapporto qualità / prezzo / optional di serie, comprese tutte le sicurezze, frenata di emergenza, pedoni compresi, mantenimento corsia di marcia, smart Cruise control, limitatore di velocità (anti autovelox), a Modena ce ne sono 1 ogni 2 metri. E airbag anche per le ginocchia del conducente…specchietto retrovisore anti abbagliamento ( il furbo che lampeggia in autostrada non ci sbaglia più)

per il prezzo dovresti trovarla a 21900, come la mia, versione hibryd comfort plus pack , la style a 1500 euro in più, dando dentro la tua macchina.

18 dicembre 2017 - 21:13
Avatar for gianluca
gianluca

Ci sono errori di T9,
Al punto 5
“…Dove vai sterzando…” e
“…Dove andresti se non sterzassi…”

18 dicembre 2017 - 21:22
Avatar for gianluca
gianluca

Uffa, anche al punto 10 c’è un errore, il mio telefono è dislessico…
” il furbo in autostrada non ci abbaglia più”

18 dicembre 2017 - 21:26
Avatar for Paolo
Paolo

Ciao Gianluca, finalmente un possessore, peraltro entusiasta come me, di Hyundai Ioniq! Ne vedo poche in giro, almeno a Roma, ma anche al Nord (la scorsa estate ne ho incrociate due in Trentino). Colpa forse della scarsa pubblicità: non capisco perché la Hyundai continui a pubblicizzare la i20 e la i30 e non la Ioniq.
Ma, senza nulla togliere alla leadership dell’ibrido Toyota, devo dire che di nuove Prius ne vedo ancora meno.
Io la posseggo da gennaio 2017, e la cosa che dissi a mia moglie e mia figlia il primo giorno dopo i primi chilometri fu: “non vi dispiace se passo la notte con lei?”.
Come ho scritto anche in un altro articolo sempre su GAI, dalla Ioniq non vorresti mai scendere, per quanto è piacevole da guidare, con il suo silenzio, la sua fluidità, il suo scivolare liscia come l’olio, i suoi automatismi e i suoi display informativi dai mille colori. Forse il flusso di energia mi distrae un po’, ma è troppo sfizioso vedere la vettura sfilare a velocità sostenuta con il motore a benzina spento e la scritta sul monitor “modalità elettrica”! Quando la batteria è ben carica riesce a mangiarsi 6 o 7 Km in solo elettrico a 100 Km/h!
Anche sui consumi concordo con te: è praticamente impossibile scendere sotto i 20 Km/L. E il meglio lo dà in strada statale, dove percorre facilmente 25 Km/L. Le Toyota invece consumano meno in città, forse per via del cambio a variazione continua. Io anche in autostrada percorro almeno 20 Km/L, meglio di quanto rilevato da Quattroruote, e mi capita di viaggiare in elettrico persino a 130 Km/h di tachimetro in pianura, sebbene per tratti molto brevi. Buona Ioniq a tutti!

Rispondi
20 ottobre 2017 - 18:24
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ti aspettiamo ad uno dei nostri Corsi di Guida Ibrida Gabriele! ;D

Rispondi
1 luglio 2017 - 22:15
Avatar for Giuseppe
Giuseppe

Buongiorno
sono capitato su questa pagina e ho letto, non senza sorpresa, le argomentazioni poste a suffragio della C-HR ed al rifiuto, invece, di inserire la Niro nell’elenco delle vetture acquistabili attraverso il GAI.
La Niro è un SUV e la C-HR no?
Posto le dimensioni tratte dai rispettivi manuali utente:
– Lunghezza C-HR 436 cm vs Niro 435cm
– Larghezza C-HR 179 cm vs Niro 180 cm
– Altezza C-HR 155 cm vs Niro 154 cm.
Allora, siamo ancora sicuri che la Niro sia un SUV e la C-HR non lo sia?
Siamo proprio sicuri che la scelta di non inserire la Niro sia esclusivamente motivata dalla presunzione che essa sia un SUV e non da altre motivazioni di carattere commerciale……?
Pur non comprendendo la vostra scelta, vi ringrazio, comunque, per l’ottimo lavoro svolto in favore dei consumatori finali

Rispondi
5 giugno 2017 - 15:32
Avatar for Danilo
Danilo

Ciao, i consumi in autostrada come sono?

Rispondi
22 giugno 2017 - 9:47
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Seguici Giuseppe, potrebbero esserci novità anche per la Niro…
Grazie a te.

Rispondi
5 giugno 2017 - 15:40
Avatar for Giuseppe
Giuseppe

Vi seguo sempre e comunque perchè il vostro lavoro è prezioso ma l’auto l’ho già acquistata e ne sono ultracontento.
Comoda, cinque posti REALI, un bagagliaio di tutto rispetto e consumi da record!
Avevo provato anche la C-HR ma, sinceramente, non ci sono paragoni….
Alla prossima.

7 giugno 2017 - 12:57
Avatar for Nicola
Nicola

Ciao, qualche numero sui consumi? Grazie, Nicola…

7 giugno 2017 - 23:23
Avatar for alessandro
alessandro

Mi sono iscritto da poco e vorrei partecipare per l’acquisto della hyundai ioniq plug-in. Ho visto che il prezzo base di listino è intorno ai 34 mila euro. In concessionaria ancora non c’è. Non riesco a capire quando potranno esserci le prime consegne .

Rispondi
1 giugno 2017 - 13:37
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Alessandro. Appena possibile partirà il Gruppo per la Ioniq plug-in. Seguici! 😀

Rispondi
5 giugno 2017 - 7:40
Avatar for Tommaso
Tommaso

Buongiorno ragazzi chi mi toglie un dubbio?
Ho fatto un paio di preventivi e non sono riuscito davvero a capire quanto sia lo sconto rottamazione.
In caso di acquisto con il guppo è previsto ?
Sapete la hyundai quanto fa?
(non parlo di permuta, intendo proprio in caso di auto da rottamare).
Il dubbio mi è venuto in toyota, mi hanno scontato l’auris 7000€ e la chr 4000 , per la ioniq 3600(che loro chiamano semplicemente sconto),capisco che sono incentivi della casa e non solo rottamazione ma perche la stessa casa costruttrice per due modelli diversi fa due sconti diversi?
Grazie.

Rispondi
13 maggio 2017 - 8:46
Avatar for daniele78
daniele78

ciao a tutti. ho scoperto il GAI da un paio di giorni. io dovrei cambiare la mia golf a benzina del 2009 con cambio DSG. la scelta sarebbe di un’altra vettura uguale (sempre golf con automatico) dato che faccio comunque soli 10000kh annui. Sono tentato di andare su di un ibrido e sto valutando auris , per la quale mi sono iscritto al vostro gruppo di acquisto , ma ero tentato anche dalla ioniq. naturalmente non è possibile iscriversi a due gruppi diversi contemporaneamente? giusto? ringraziandovi in anticipo della risposta e facendovi i complimenti per la bellissima iniziativa che portate avanti da qualche anno vi porgo i miei saluti.

Rispondi
2 aprile 2017 - 16:43
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Daniele. Il sistema accetta una sola registrazione ai Gruppi, ma sarete comunque informati via newsletter riguardo gli altri Gruppi. Grazie a te, un saluto.

Rispondi
3 aprile 2017 - 7:01
Avatar for David Porfiri
David Porfiri

Vorrei iscrivermi al gruppo acquisto della Ioniq. Come dovrei procedere?
Grazie

Rispondi
24 marzo 2017 - 13:27
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao David, trovi tutto qui. Grazie a te.

Rispondi
27 marzo 2017 - 7:36
Avatar for Tommaso
Tommaso

Buongiorno e complimenti per il gruppo. Mi sono registrato al gai hyundai002 ma non ho ancora ricevuto le 2 mail con le istruzioni, neanche negli spam.

Rispondi
24 marzo 2017 - 11:07
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Tommaso, le istruzioni operative per il Gruppo Hyundai saranno inviate più avanti. Un saluto.

Rispondi
27 marzo 2017 - 7:37
Avatar for PAOLO
PAOLO

BUONGIORNO, VORREI SAPERE SE POTETE AIUTARMI SU UNA QUESTIONE CHE STA PESANDO SULL’ACQUISTO DI UNA HYUNDAI IONIQ: HO LETTO CHE LE BATTERIE MONTATE DALLA IONIQ SOFFRONO IL CALDO E ABITANDO IN SICILIA DOVE IL SOLE BATTE FORTE PER IL 90% DELL’ANNO HO PAURA CHE QUESTO VADA INCIDERE SULLA LORO PERFORMANCE E DURATA. POTETE AIUTARMI?

Rispondi
22 marzo 2017 - 13:08
Avatar for gianluca
gianluca

Scusa se ti rispondo dopo 1 anno, ho una Ioniq ed ho percorso 28000km, ti assicuro che le batterie della Ioniq non soffrono il caldo, semmai il freddo…ma in realtà non sono nemmeno le batterie…è il motore termico a soffrire il freddo, come in tutte le auto…ovvero per un principio di termodinamica e dei fluidi d’inverno il motore consuma più benzina per per raggiungere la stessa potenza, in quanto la benzina (fluido) impiega più tempo a passare dallo stato liquido a quello gassoso ( iniettori)…con la conseguenza che ne utilizzi di più (ricorda anche che le batterie vengono ricaricate anche dal motore termico) quindi l’effetto è che impiegano di più a caricarsi, per questo sembra che “soffrano il freddo”. D’estate è il contrario, la benzina rende di più il motore altrettanto, e le batterie si caricano prima, quindi direi che se abiti in Sicilia, la Ioniq sia perfetta, così come altre ibride…ma io sono di parte, perché avendole provate preferisco la mia Ioniq

Rispondi
1 aprile 2018 - 9:49
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

CIAO PAOLO.
Non ci risultano segnalazioni in merito… Ti suggeriamo un giro dagli Amici di Hybrid Synergy Forum

Rispondi
27 marzo 2017 - 7:40
Avatar for Stefano frige'
Stefano frige'

Ho appena letto gli sconti ottenuti per la Ioniq,grazie a tutti
Stefano

Rispondi
8 marzo 2017 - 9:17
Avatar for Andrea
Andrea

Salve,
Ma alla fine gli sconti pubblicati sulla newsletter hanno una “forchetta” di 3500/4000 euro. Da 3500 a 7000 sul modello base per esempio.
Da cosa dipende realmente?
La differenza è nell’ auto da dare indietro degli iscritti?
Qual è il prezzo finale?
L’unico parametro assoluto che mi viene in mente per chi, come me, per il momento si è informato, ed eventualmente parteciperà ad un prossimo gruppo, è il prezzo effettivamente spuntato alla fine, senza macchina da dare indietro.
Grazie

Rispondi
20 marzo 2017 - 21:51
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Ciao Stefano. Gli osncti variano se dei ha menu un usato in permuta o rottamazione, se si ha una partita iva… Esattamente come per tutti gli altri concessionari. Noi lo indichiamo chiaramente.

22 marzo 2017 - 8:45
Avatar for Andrea
Andrea

buongiorno.
dovreste esser quasi in chiusura delle trattative quindi mi permetto di chiedervi quale percentuale di scontistica pensate di ottenere.
avrei ottenuto un 22% di sconto su ioniq confort in pronta consegna – questo per me è importante visto che sto rimanendo a piedi con l’altra auto.
pensate di ottenere sconti sensibilmente maggiori? il concessionario con cui trattate avrà auto in pronta consegna riservate al gai o bisognerà ordinarle ed attendere i 3 mesi che i hanno preventivato qui a venezia?
grazie
Andrea

Rispondi
6 marzo 2017 - 9:45
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Quasi ci siamo, ancora un giorno di pazienza, forse meno…

Rispondi
6 marzo 2017 - 14:18
Avatar for Angelo
Angelo

Buongiorno,

gli sconti ottenuti per la Ioniq verranno comunicati a tutti via newsletter o solo a chi ha aderito al GAI001 HYUNDAI?

Angelo

7 marzo 2017 - 15:27
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Buongiorno Angelo lo STEP3 del Gruppo Hyundai è stato pubblicato ieri sera. Chi non è iscritto al Gruppo avrà gli aggiornamenti via newsletter

8 marzo 2017 - 7:13
Avatar for Olga
Olga

Sto notando che per le partite iva lo sconto sembra essere nell’ordine del 25%.
Chissà se anche per i privati, aderenti al GAI, si riuscirà ad ottenere tale offerta.
Saluti

Rispondi
16 gennaio 2017 - 0:58
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Ci stiamo lavorando Olga 😉

Rispondi
16 gennaio 2017 - 9:57
Avatar for Carlo
Carlo

Buongiorno , volevo sapere come stanno andando le negoziazioni per la Ioniq e se riguardano anche la plugin , visto che dovrebbe uscire a ridosso della chiusura del gruppo ( primavera).
Più o meno su che % di sconto minime state discutendo ?
Approfitto anche per chiedere quanto vantaggio in termini di consumi apporterebbe la plugin rispetto alla hybrid normale e quale pensate possa essere la sua fascia di prezzo. Grazie mille

Rispondi
27 dicembre 2016 - 9:36
Avatar for Carlo
Carlo

Aggiungo che ho notato che per le partitè iva fanno degli sconti oltre il 20% e volevo sapere se il punto di partenza delle negoziazioni per tutti (privati e partite iva) sia questo ( 20 %) oppure ci siano differenze in base alla categoria di persona ( privati e partite iva) ? Grazie mille in anticipo per le risposte

Rispondi
29 dicembre 2016 - 15:21
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Come per tutti i nostri Gruppi di Acquisto, puntiamo ad essere più convenienti delle varie promozioni della Casa madre. Grazie a Lei, un saluto.

29 dicembre 2016 - 15:29
Avatar for Attilio
Attilio

Buon pomeriggio a tutti. Sono in attesa di conoscere la tecnologia Plug in di Ioniq. Personalmente la immagino la stessa della ibride ma con autonomia elettrica superiore. Vorrei essere confortato su questo aspetto. Dopo anni di auto per lavoro, oggi il mio raggio di azione si valuta in circa 300 km a settimana e la Plug in secondo me potrebbe essere proprio la soluzione. Grazie a chi vorrà rispondere.

Rispondi
17 dicembre 2016 - 16:56
Avatar for Alessandro
Alessandro

Scusate ma per similarità perché non viene presso in considerazione anche la niro che carrozzeria a parte è di gatto identica alla ioniq? Grazie

Rispondi
29 novembre 2016 - 21:47
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Buongiorno Alessandro. Come abbiamo già illustrato in occasione del Rav4 Hybrid e del C-HR Hybrid, noi del GAI non siamo amanti dei suv 4×2, nè grossi, nè compatti. La Kia Niro monta la stessa (ottima) tecnologia della Hyundai Ioniq ma, essendo più pesante e voluminosa, inquina e consuma di più.
Ci piace l’idea di dare alle persone la possibilità di riflettere sulle prorpie reali esigenze di mobilità.

Rispondi
30 novembre 2016 - 11:12
Avatar for Olga
Olga

Salve, basandomi sulle prove di QR la Niro consuma meno della CH-R, frena meglio della CH-R e della Ioniq, ha una tenuta di strada di gran lunga superiore alla Ioniq.
Il cx reale della Niro è identico a quello della Toyota. Inoltre con gli pneumatici da 16″ più che accettabili dato il modello i consumi della Niro sono ancora più ridotti.
Per quanto riguarda i valori di inquinamento sul sito ADAC la Ionig ottiene solo tre stelle su cinque.

16 gennaio 2017 - 13:39
Avatar for Alain boccaleri
Alain boccaleri

Nuovo record del mondo per la kia niro 😉

24 dicembre 2016 - 17:25
Avatar for Olga
Olga
17 gennaio 2017 - 1:27
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Grazie Olga.
Alle nostre gare facciamo consumi migliori, ma non li abbiamo mai registrati al Guinness dei Primati.
Chissà che in futuro… 😉

17 gennaio 2017 - 14:04
Avatar for Miche
Miche

Buongiorno a tutti,

premetto che non sono un appassionato di motori 🙂 ma un semplice possessore di Toyota Yaris diesel, acquistata 4 anni fa avendo comunque nel cuore la versione ibrida. Adesso che la famiglia si è allargata, cercavamo un’auto un po’ più spaziosa ed ho provato la nuova Toyota C-HR: bella, ibrido della Prius, ben fatta ma…bagagliaio relativamente piccolo, posti di dietro un po’ claustrofobici, display 8″ abbastanza inutile a meno che non spendi 1100€ per il navigatore. Inoltre la prova di guida mi ha deluso un po’ per la sensazione di “scooter” che si avverte in certe situazioni. Insomma, non mi ha fatto impazzire. Guardandomi intorno, ho visto che anche la Hyundai ha fatto la sua prima ibrida, la Ioniq, ed avendo il concessionario Hyundai abbastanza vicino, ieri pomeriggio sono andato a provarla: bella, bella linea da berlina, bagagliaio enorme (>450lt), posti davanti e dietro spaziosi e comodi (un salottino).

Diversa la concezione dell’ibrido: Toyota parte elettrico e poi, al bisogno, va a benzina (1.8cc). Hyundai parte a benzina, scalda il motore (1.6cc) che, arrivato a temperatura, si spegne e va elettrico (a bisogno, poi, torna a funzionare anche il benzina)

Le batterie: Toyota monta le NiMH garanzia 5 anni. Hyundai le LiPO garanzia 8 anni.

La garanzia generale: Toyota 5 anni o 100.000Km. Hyundai 5 anni kilometraggio illimitato.

Gli accessori: premetto che l’unica cosa che mi interessa è il display interno da 8″. Sulla Toyota, come già detto, è molto limitato: grafico flusso di energia, telecamera retro, autoradio. Se spendi 900/1100€ hai anche il navigatore. Sulla Hyundai il display da 8″ solo se metti il navigatore (1000€) ma il sistema incorpora anche l’AndroidLink (anche IOS) che permette di usare le app compatibili del proprio smarphone sul display (Youtube, Google Maps, Google Now…).

I consumi: la Toyota C-HR la danno per 26km/lt circa, la Hyundai per 29km/lt. Quelli effettivi, reali, dipendono ovviamente dallo stile di guida.

La sensazione generale: Toyota su ibrido è una garanzia. La tecnologia credo sia al top, anche se con alcune pecche (tipo le batterie NiMH). Tuttavia lo spazio e la vivibilità degli interni è un po’ troppo sacrificata. La IONIQ è il primo esperimento in casa Hyundai ma mi pare ben fatta ed anche efficiente. Mi sono trovato subito a mio agio e la possibilità di avere, oltre al cambio automatico, anche la funzione manuale “sequenziale”, l’ho apprezzata.

Rispondi
29 novembre 2016 - 8:04
Avatar for federico sampaoli
federico sampaoli

durante il test la Toyota C-HR non mi ha dato cattive sensazioni da scooter e ho apprezzato il veleggiare molto elettrico che mi è sembrato molto difficile da raggiungere con la Ioniq (provata dopo).
nella Ioniq questo insistente motore a benzina quasi sempre in funzione mi ha deluso/infastidito.
Ioniq in funzione SPORT, cambio fantastico direi, fa dimenticare tutte le altre delusioni, ma io non cerco un auto da guidare in SPORT, cerco un auto per raggiungere i 3l/100km

Rispondi
4 febbraio 2017 - 15:25
Avatar for Leonardo
Leonardo

Perchè confronti il C-HR con la IONIQ?
Andrebbe confrontata la Prius con la IONIQ…
Non puoi confrontare 2 auto che hanno in comune solo il fatto di essere ibride: una è un SUV, l’altra una berlina con aerodinamica ottimizzata. A quel punto vedi che forse Prius è più efficiente di Ioniq e anche il bagagliaio è di 500 lt.
Se vuoi confrontare il C-HR, andrebbe confrontato almeno con la KIA Niro.
Io ho la Prius da maggio e ne sono entusiasta!

Rispondi
27 dicembre 2016 - 11:08
Avatar for Raffaele Criscuolo
Raffaele Criscuolo

Scusate ma continuo a non compredere questo ragionamento. La Niro è un crossover compatto, decisamente più virtuoso dei suoi competitors. Non mi pare faccia differenza se è 4×4 o meno.

Rispondi
1 dicembre 2016 - 16:58
Avatar for Lino
Lino

A maggior ragione del fatto che nello scorso gruppo d’acquisto hanno inserito la CHR, suv 4×2….

7 dicembre 2016 - 12:44
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Buongiorno Lino.
Le argomentazioni della nostra scelta di inserire il C-HR nei gruppi GAI l’abbiamo spiegata in un post dedicato.
Qui l’argomento è la Hyundai Ioniq.

7 dicembre 2016 - 14:25
Avatar for Lino
Lino

Grazie Luca,
riporto la mia domanda nella discussione su CHR allora

7 dicembre 2016 - 15:43
Avatar for Luca Dal Sillaro
Luca Dal Sillaro

Buongiorno Raffaele.
Il nostro ragionamento non riguarda il marchio, il modello o la tecnologia, ma la tipologia di auto.
Un suv 4×4 serve per andare su strade sterrate di motagna e per trainare carichi.
Una station wagon serve a chi ha particolare esigenze di spazio, garantendo consumi da berlina.
A cosa serve un suv 4×2, ancorchè compatto, ancorchè ibrido?
Perchè preoccuparci di tecnologie meno inquinanti, se poi scegliamo veicoli (inutilmente) più pesanti e meno aerodinamici?

2 dicembre 2016 - 11:10
Avatar for Olga
Olga

Perché allora la Toyota CH-R? 🙂

16 gennaio 2017 - 13:57
Avatar for Luca
Luca

Bellissimo……. complimenti.. ;D

6 dicembre 2016 - 21:36
Avatar for Vincenzo
Vincenzo

Buongiorno, volevo sapere quanto si risparmia orientativamente acquistando tramite il vostro gruppo di acquisto grazie

Rispondi
29 novembre 2016 - 5:44
Avatar for Gianalfredo Furini
Gianalfredo Furini

Buongiorno Vincenzo. Come indichiamo nelle FAQ, gli sconti GAI sono mediamente più convenienti delle varie promo delle Case di almeno 1000 Euro. Con la nuova Ioniq partiamo da questo dato e contiamo di ottenere il più possibile. Grazie, un saluto.

Rispondi
29 novembre 2016 - 7:30
Avatar for Matteo Baù
Matteo Baù

Ciao mi chiamo Matteo anche io ho provato Ioniq, e devo dire che si guida bene ed è molto confortevole. Mio papà possiede una Yaris ibrida e la uso saltuariamente sono due macchine simili nella guida solo che Ioniq ha due frizioni mentre Yaris nemmeno una. Non so se è un difetto ma credo che non averne sia meglio, altra cosa un po’ scomoda è il freno di stazionamento posto a fianco dell’eventuale pedale della frizione un po’ scomoda.

Rispondi
28 novembre 2016 - 23:38
Commenta

Gli articoli del nostro Blog

vai al blog

Modalità di acquisto: quale conviene di più?

Fino a qualche anno fa l’auto si acquistava. Punto.

Oggi le opzioni sono varie, ma molti nostri associati hanno ancora le idee confuse sulle differenze e sulle reali convenienze.

Nei nostri Gruppi d’Acquisto hai la libertà di scegliere l’opzione che preferisci ma, per aiutarti ad orientarti, abbiamo deciso di scrivere questo articolo.

Le nuove tecnologie Nissan: Juke Hybrid e Qashqai e-Power

Funzionamento, consumi e prezzi dei nuovi modelli e-Power e full hybrid di Nissan.

Ecoverso R-Ace 15 – Ancona – 2 ottobre 2022

E’ bello sapere di non essere soli nella missione di diffondere la mobilità sostenibile.

L’1 e 2 ottobre la Ecoverso R-Ace sarà ad Ancona dagli amici di MaSMo, col giro ibrido/elettrico del Conero!

Ecoverso e Banca Etica: storia di una lunga collaborazione

Ecoverso ha da sempre il conto corrente dell’associazione prezzo Banca Etica e da poco abbiamo aggiunto per i nostri associati il servizio plus Ecoverso Finance, che da diritto ai finanziamenti a tassi agevolati. Abbiamo chiesto a Glenda Spiller dell’ufficio comunicazione di Banca Etica, di spiegarceli nel dettaglio.

Promuovere la mobilità sostenibile: il caso del Politecnico di Milano

Dal 2019 ogni anno il Politecnico di Milano ospita al proprio interno i corsi della Ecoverso Hybrid ed Electric Academy, riservati a personale, docenti, ricercatori e studenti.

Abbiamo chiesto ad Eleonora Perotto, mobility manager e capo del Servizio Sostenibilità di Ateneo e a Giada Messori, referente mobility management all’interno del Servizio Sostenibilità, come il Politecnico promuove la mobilità sostenibile e quali pensano possano essere gli scenari futuri.